Dragon Ball Super: Legendary Super Saiyan God rivelato

La più alta entità spirituale conosciuta nel mondo di Dragon Ball alla fine di Dragon Ball Z era il Supremo Kai. Il suo aspetto è stata una grande sorpresa per i combattenti Z. Come si è scoperto, ci sono Dei nell'universo DB che sono molto più potenti del supremo Kai. Siamo stati introdotti per la prima volta al Dio della distruzione nel film, Dragon Ball Z: Battle of Gods.


Beerus è il dio della distruzione dell'Universo 7. Dorme per anni mentre il suo gestore 'Whis' si occupa della maggior parte dei lavori. Quando Beerus si sveglia, il suo compito è distruggere pianeti casuali per mantenere l'equilibrio nell'universo. Come si è scoperto, Beerus ha fatto un sogno nel sonno. Ha visto il leggendario Super Saiyan God 'Yamoshi' nel suo sogno.



Chi era il Super Saiyan God?

Dragon Ball Super ha recentemente fatto più luce su questo argomento insieme a una dichiarazione dello scrittore della storia 'Akira Toyirama'. Yamoshi esisteva molto prima del tempo della civiltà attuale. I Saiyan vivevano su un altro pianeta piuttosto che sul pianeta Vegeta. Il loro potere, la lussuria e la crudeltà erano le stesse. Durante un disaccordo, il suo popolo si rivoltò contro di lui. Yamoshi è riuscito a uscire da questa situazione unendo le mani con altri 5 Saiyan per diventare Super Saiyan God.


Guarda anche

AnimeBlog 10 ottobre 2017 1 min di lettura

Il rivoluzionario Sabo è morto? - Ha spiegato

Shenron aveva spiegato la maggior parte di questo a Beerus durante l'esposizione. Lo spirito di Yamoshi ha tramandato le generazioni dei Saiyan. Sono a conoscenza della leggenda del Super Saiyan God ma credevano che fosse un mito. Al tempo di Re Vegeta, i Saiyan lavoravano sotto Freezer. Quando Freezer ha saputo di questo essere potente, ha deciso di distruggere l'intera razza Saiyan. Alla fine, Goku e Vegeta sono sopravvissuti. Hanno continuato la famiglia di Saiyan. Questi Sayan sono stati in grado di manifestare il potere del Super Saiyan God grazie ai loro cuori gentili e alle buone intenzioni.