Come Dark Nights: Death Metal riavvia l'universo DC

La fine di Notti oscure: Death Metal # 7 è l'ultima tappa di oltre un decennio di Scott Snyder alla guida dell'autobus del metaverso DC. La conclusione della saga di Dark Nights, iniziata nel 2017 con Notti oscure: metallo e corse attraverso un intero Lega della Giustizia serie prima di concludere qui, chiude le trame che Snyder e il suo partner creativo Greg Capullo hanno creato fin dal loro primo numero di Batman quando è stato lanciato il Nuovo 52.


E con Infinite Frontier e Future State, le prossime iniziative editoriali di DC, vale la pena dare un'occhiata a cosa Death Metal fatto così possiamo cercare di capire come si incastrano i pezzi. Perché se c'è una cosa da togliere Death Metal , è che tutto combacia. Anche se devi davvero calpestare i pezzi per farli attaccare.

L'ANTICRISI E' ARRIVATA!

Gli ultimi due numeri di Death Metal lanciare un po' di una palla curva ai lettori. L'intera serie sembrava diretta a uno scontro tra Wonder Woman e The Batman Who Laughs, il Bruce scherzoso del Dark Multiverse che (tutti respirano PROFONDAMENTE ora) ha guidato un esercito di oscuri Batman per conto di Barbatos, il malvagio Dio pipistrello, in Metallo ; fuggito dalla prigionia con l'aiuto di Lex Luthor in Lega della Giustizia ; ha tradito Lex e ha usurpato il suo ruolo di mano destra della dea malvagia Perpetua in L'inferno è sorto ; e il suo cervello è caduto nel corpo di un Bruce Wayne che era stato trasformato nel Dr. Manhattan dopo essere stato ucciso da Diana all'inizio del Death Metal (con una motosega realizzata con il suo getto invisibile... basta rotolare con essa), dandogli il potere quasi illimitato di cui aveva bisogno per tradire Perpetua all'inizio di questa serie. E da questo punto in avanti, ci riferiremo a lui esclusivamente come BWL. Ora andiamo tutti a prendere un bicchiere d'acqua.



Ok, indietro? Freddo.


Quindi la rivincita negli ultimi due numeri di Death Metal è ciò che il resto della serie si è sentito come se stesse costruendo. E abbiamo sicuramente una BRAWL: Diana, carica di energia anti-crisi (ci arriveremo), è un'incarnazione gigante del suo lazo d'oro, e diverse volte nel numero, lei prende a pugni BWL così forte che attraversa la storia di l'Universo DC.

Ma si scopre che BWL non sta solo combattendo per dominare l'intero multiverso. Le Mani stanno tornando.

Le mani e la connessione con la Lanterna Verde

Sai come i viaggiatori del tempo DC non possono tornare indietro e guardare l'inizio della creazione? Ogni volta che ci provano, vedono solo una mano gigante. Questo è abbastanza ben consolidato, risalendo al vecchio John Broome e Gil Kane Lanterna verde storia di Krona, lo scienziato Guardiano che per primo tentò di vedere l'alba dei tempi.


Si scopre che la mano gigante fa parte di una loro razza: entità cosmiche enormemente potenti che hanno una somiglianza tematica passeggera con gli Arcani della Marvel, misurati in potenza solo poche volte. Quella mano che vediamo quando Krona cerca di violare le leggi del multiverso, appartiene a Perpetua, e lei è una di loro. Ora stanno venendo a giudicare questo multiverso locale, e Perpetua e BWL pensano entrambi che andrà male. Così male, infatti, che BWL sta chiedendo a Diana di unire la sua energia anti-crisi con la sua, poiché è la loro unica speranza di impedire a The Hands di spazzare via tutto e ricominciare da capo.

Energia di crisi ed energia anti-crisi

Oh quello.

Perpetua e BWL si accendono per prime (in Lega della Giustizia e L'inferno è sorto ) sfruttando le forze oscure invisibili del multiverso - lo spettro invisibile che si manifesta come i poteri della Lanterna Ultravioletta di John Stewart, o l'omologo della Forza della Velocità, la Forza Fermo, per esempio. Alla fine si laureano a mangiare universi per espandere il loro potere. Questi sono esempi di cosa Death Metal classifica come energia di crisi.

Diana è accusata del suo opposto: l'energia anticrisi. Questa energia è prodotta dal tessuto connettivo della storia del DCU, dalla totalità della storia dell'Universo DC. Ecco perché “tutto conta” in Death Metal #6 è stato un grosso problema: è stato un enorme potenziamento per Diana. È anche un'interessante meta critica della storia dei riavvii di DC.

Crisis Energy è descritta *da Diana* come egoista e miope, focalizzata sul guadagno a breve termine a scapito del rispetto della portata della storia. L'energia anti-crisi è costruttiva, trae forza dalla profondità e dall'ampiezza di 80 anni di continuità DC.

Dobbiamo stare attenti nell'assegnare intenti d'autore dove non possono esistere. Ma è sicuramente una lettura valida di Death Metal per vedere le critiche all'accelerazione del ciclo di riavvio della continuità di DC integrato. Non ci vuole un enorme salto di logica per trasporre Crisis Energy e tutte le critiche di Diana a Crisis Events e alcune delle critiche dei fan: le vendite a breve termine aumentano a spese di la ricchezza di 80 anni di storia editoriale.

Chi aveva ragione? Wonder Woman o il Batman che ride?

Diana, ovviamente. Si rifiuta di cedere alle lusinghe di BWL, gli dà un pugno attraverso la continuità un paio di volte, e alla fine incontra The Hands, che vengono da lei indossando la forma di... lei.

Più specificamente, si presentano come Golden Age Wonder Woman .

La Mano con cui parla le spiega che avrebbero spazzato via il multiverso di Diana a causa della sua propensione all'egoismo grossolano, ma il cuore personale e la generosità di Diana li hanno toccati, quindi stanno dando un'altra possibilità al DCU. Solo che questa volta stanno rimettendo tutto a posto: la storia completa del DCU, insieme a un multiverso in fiore. Ed è fortemente implicito che le barriere tra i mondi in questo multiverso saranno... meno muri e più suggerimenti. Il prezzo che la Mano estrae per questo dono è l'esistenza di Diana: lei ascende, non vivendo più come un essere fisico sulla Terra Prime. Invece, si unisce alle Mani che proteggono il nuovo multiverso da una minaccia accennata ma non ancora dichiarata.

Vale la pena notare qui che questa evoluzione del multiverso DC rispecchia in qualche modo l'evoluzione di Snyder come scrittore alla DC. I suoi primi Batman lavoro, sull'arco 'Black Mirror' di Fumetti investigativi , e all'inizio del suo Nuovo 52 Batman la corsa è molto attentamente tracciata e ritmata. Sono scritti più come le tradizionali storie poliziesche/horror. Allo stesso modo, il multiverso DC sta lentamente tornando alla continuità da allora Crisi Infinita e 52 , solo molto lentamente, con regole e confini rigidi su ciò che costituisce il nuovo multiverso. Ricordi il planetario dei mondi?

La differenza, sia nello stile di Snyder che nella cosmogonia del multiverso di DC, è che le regole non contano più. Death Metal , sia nel modo in cui la storia viene raccontata sia nel punto in cui lascia il multiverso DC, ha una certa atmosfera 'FANCULO, SI DIVERTONO TUTTI E PULIREMO DOPO' e se siamo del tutto onesti, è piuttosto eccitante .

Cosa significa questo per il futuro dell'universo DC?

Lo ammetto, colpisce un atterraggio leggermente diverso dopo un anno di voci selvagge sul futuro della linea editoriale di DC. Il viaggio di Death Metal ho visto un mucchio di nuovi capi arrivare e voci e minacce che avrebbero fatto a pezzi l'Universo DC, e qualunque cosa fosse venuta dopo non erano affari di nessuno.

La fine di Death Metal è un'esplosione giubilante di tutto ciò che è luminoso e bello nell'universo DC: i nostri eroi ce l'hanno fatta, e non solo sono sopravvissuti, ma lo hanno fatto proprio perché tutto nella loro storia editoriale li ha salvati. Tutto conta ora, tutto è successo, tutto ha avuto importanza, ed è quel conteggio/avvenimento/importanza che ha salvato la giornata. E poi Black Canary, Superuomo , Wally West e Batman suonano un grande concerto metal per tutti gli eroi in festa. Con Jarro sul campanaccio.

Future State è il prossimo passo , dentro e fuori l'universo. Death Metal si chiude con un gruppo di eroi e cattivi – Martian Manhunter, Mr. Terrific, Hawkgirl, Lex, Talia, Vandal Savage e forse Wally West (non è esplicitamente chiaro che faccia parte del gruppo e non solo in visita) – che si riuniscono per parlare sulla cosmogonia del nuovo omniverso. L'ipertempo sta guarendo, il multiverso sta crescendo così infinito che ora è l'omniverso, passato e futuro si stanno aprendo in quella che Wally chiama una frontiera infinita (PROSSIMA FASE DI PUBBLICAZIONE MIC CHECK!). Ma Earth Prime non è più il centro del multiverso come una volta, come puoi vedere dal tuo pratico dandy multiversità carta geografica. La sua sostituzione è in realtà due mondi: uno ancora non dichiarato e uno che il gruppo di pezzi grossi della DCU sta chiamando ... Elseworld.

Dopo aver letto il primo lotto di libri di Future State, si potrebbe essere perdonati per aver supposto che molte di quelle storie siano ambientate lì. Ogni libro ha una trama sul multiverso salvato e la ricchezza di nuove possibilità che crescono dalle ceneri di Death Metal . Questi libri grondano di riferimenti multiversali. Ma penso che non sia questo il punto: alcune delle storie di Future State finiranno per essere storie di Elseworld; alcuni, futuri possibili; e alcuni si integreranno lentamente alla continuità regolare. Penso che la varietà sia il vero punto qui; varietà di ambientazioni, varietà di posta in gioco e una varietà di storie e narratori.

Si potrebbe pensare che enfatizzare la varietà possa anche portare a variazioni nella qualità, ma il tasso di successo per i libri di Future State è notevolmente alto. Questi libri sono davvero eccitanti da leggere. Molti di loro non assomigliano a quello che DC ha fatto prima, quasi al punto da poter tenere un funerale per DC House Art Style.

I personaggi sono sicuramente molto diversi da quelli precedenti, e un paio di loro saranno assolutamente enormi: guarda Yara Flor, la nuova Wonder Woman. Se il primo numero di Joelle Jones di Stato futuro: Wonder Woman è un indicatore, sarà estremamente popolare.

È stato un viaggio lungo ea volte molto strano per arrivare qui, ma tra le corde della speranza dalla fine di end Death Metal e le jam completamente nuove suonate in Future State, è difficile non essere cautamente ottimisti sul futuro dell'Universo DC.